Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serravalle Scrivia

Scuole, consiglio comunale convocato d'urgenza per i lavori antisismici

Consiglio comunale convocato d'urgenza a Serravalle Scrivia: c'erano da votare una serie di lavori antisismici sulle scuole di via San Rocco
SERRAVALLE SCRIVIA - Consiglio comunale convocato d'urgenza e in via straordinaria a Serravalle Scrivia: venerdì scorso gli amministratori comunali hanno votato a favore all'unanimità per la modifica del programma triennale delle opere pubbliche, inserendo gli interventi antisismici previsti sugli edifici che ospitano le scuole elementari e medie per poter accedere ai contributi regionali.

A spiegare la convocazione in via d'urgenza è stato l'assessore ai Lavori Pubblici Antonino Bailo. «Il termine della presentazione del progetto in Regione è a giorni - ha detto in consiglio – È stata portata avanti una verifica puntuale sull'adeguamento sismico delle scuole del paese. Gli edifici di via San Rocco sono costituiti da tre blocchi: il primo risale al 1979-80, il secondo al 1996-97 e il terzo del 2003-2004 che è esente dalla verifica perché già a norma. I risultati sui due edifici più vecchi sono stati confortanti, ma sono da sistemare alcune travi e da fare tamponamenti in cemento armato. L'intervento previsto dallo studio di fattibilità ci porterà al coefficiente 1, quello previsto dalla legge. Verranno inoltre realizzati i controsoffitti antisfondamento in tutte le aule».

Il progetto di fattibilità tecnica ed economica delle opere di “adeguamento sismico di due unità strutturali della scuola media Martiri della Benedicta” prevede una spesa complessiva di 282 mila euro, ma se la Regione decidesse di ammetterlo a finanziamento, la quota a carico del Comune sarebbe del 30 per cento («pari a 84.600 euro», ha puntualizzato l'assessore Claudio Barbieri).
«Allo stato attuale le scuole sono a posto - ha ribadito il primo cittadino di Serravalle Alberto Carbone - C'è la possibilità di accedere a questi fondi ed è giusto farlo».

Dopo le richieste di chiarimenti da parte dei consiglieri Massone (la valutazione della vulnerabilità sismica proseguirà sulla scuola materna paritaria perché considerata più urgente rispetto alla materna di via Abbazia, che si trova in un edificio molto basso e quindi esposto a minor rischio) e Scaiola, si è svolta la votazione.
13/06/2018
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Intervista doppia... con il nonno
Intervista doppia... con il nonno
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Focaccia novese, è record!
Focaccia novese, è record!
Verso la focaccia dei record
Verso la focaccia dei record
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
Golf e auto storiche, due successi
Golf e auto storiche, due successi