Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Società

2 buone notizie per gli animali!

Grandi risultati per la campagna europea 8Hours contro il trasporto degli animali su lunghe distanze e il divieto di allevamento delle galline ovaiole in gabbie di batteria
Nella speranza che questo inizio 2012 sia stato per tutti  di buon auspicio: per gli animali, l’anno si apre con due importanti notizie.

La prima riguarda la campagna europea 8Hours contro il trasporto degli animali su lunghe distanze: l’obiettivo prefissato di raccogliere un milione di firme è stato raggiunto! Ieri infatti è stata toccata la cifra di 1.005.000 sottoscrizioni.

Questo primo successo è stato ottenuto in poco più di sei mesi grazie all’impegno di centinaia di volontari di associazioni attive in tutta Europa che hanno creduto in quest’impresa. A ciò si aggiungono ora già 119 firme di parlamentari europei di diversi Paesi che hanno aderito alla dichiarazione scritta contro il trasporto di animali su lunga distanza e che ora diventa una delle priorità di questa campagna.

A tutti coloro che hanno contribuito con la loro firma, vogliamo esprimere un grazie sincero per il loro impegno; ancora una volta il contributo della nostra organizzazione si è dimostrato rilevante nel raggiungimento dell’obiettivo prefissato. Ora cercheremo con tutte le altre organizzazioni europee di far valere le nostre istanze e ottenere risultati concreti per gli animali.

La seconda buona notizia di apertura d’anno è che dal 1° gennaio è entrato il vigore il divieto di allevamento delle galline ovaiole in gabbie di batteria!

Dopo tanti anni di campagne e azioni, iniziate fin dal 1997, dopo tanti tentativi di rimandare questa data, finalmente entra in vigore una legge senza precedenti nella storia della legislazione sugli animali.

Molti Paesi UE si sono adeguati, altri purtroppo sono ancora inadempienti. Gli allevatori italiani sono in pesante ritardo, e si stima che almeno il 40% delle galline ovaiole sia ancora allevato in gabbie, che dal 1° gennaio sono illegali! Proprio così: una cifra prossima ai 20 milioni di animali in Italia è oggi ancora detenuta in condizioni illegali e finalmente vietate dalla legge.

Questo dato è per tutti noi ulteriore stimolo all’azione, contro tale illegalità e per cambiare la vita di milioni di galline che oggi possono e devono uscire da queste gabbie. Nelle prossime settimane saranno sviluppate diverse iniziative di denuncia e azioni legali contro questi allevamenti. Chiediamo a tutti coloro che ci seguono, vista l’opportunità storicamente irripetibile, di informare amici e conoscenti in merito all’illegalità delle uova di batteria e all’importanza di non acquistare uova, per chi vuole consumarle, a codice 3 (uova da galline in gabbia) ma solo uova da sistemi alternativi. 


[Dal blog improntealessandria.wordpress.com
14/01/2012
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Incendio al passo della Bocchetta
Incendio al passo della Bocchetta