Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Società

5 per mille: un aiuto al volontariato che non costa nulla

La destinazione del 5 per mille non comporta per il contribuente nessuna spesa e nessun onere ulteriore e non è alternativa a quella dell’8 per mille: si può, infatti, decidere di destinare sia uno che l’altro oppure uno solo dei due
Anche quest’anno con la dichiarazione dei redditi è possibile devolvere il 5 per mille dell’imposta dovuta a favore di associazioni di volontariato. La destinazione del 5 per mille non comporta per il contribuente nessuna spesa e nessun onere ulteriore e non è alternativa a quella dell’8 per mille: si può, infatti, decidere di destinare sia uno che l’altro oppure uno solo dei due. Il contribuente può indicare un solo ente no profit che opera nei settori che, per legge, possono beneficiare di questo istituto: volontariato, ricerca universitaria, ricerca sanitaria e associazioni sportive dilettantistiche. Di questi settori, inoltre, solo i soggetti che hanno fatto richiesta e si sono accreditati all’Agenzia delle Entrate possono essere destinatari del 5 per mille. È possibile devolvere questo contributo attraverso i diversi modelli relativi alla dichiarazione dei redditi: Modello 730, Modello Unico e Cud. Le scadenze per la presentazione della dichiarazione con Modello 730 sono il 30 aprile 2013, se si presenta il modello al sostituto di imposta, il 31 maggio 2013 se viene presentato al Caf o a un professionista. Se ci si avvale del Modello Unico o del Cud, la dichiarazione dei redditi può essere presentata dal 2 maggio al 1° luglio 2013 (tramite banca o ufficio postale esclusivamente nei casi tassativamente previsti) oppure entro il 30 settembre 2013 nel caso in cui la si trasmetta per via telematica attraverso un intermediario abilitato o tramite la stessa Agenzia delle Entrate.

Il contribuente non deve fare altro che mettere la propria firma e indicare il codice fiscale corretto dell’associazione cui intende destinare il 5 per mille nell’apposito spazio. Si è, invece, ancora in attesa di un provvedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri o, quantomeno, di indicazioni da parte della Agenzia delle Entrate relativamente alle modalità di espressione della scelta da parte di coloro che sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi, come ad esempio, personale dipendente e pensionati. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate saranno pubblicati gli elenchi definitivi di tutti i soggetti che si sono accreditati, con l'indicazione del codice fiscale, della denominazione e della sede. Il 5 per mille offre un’importante opportunità per sostenere il volontariato locale, scegliendo tra le diverse associazioni quella che preferiamo, senza che ciò costi nulla al contribuente dal momento che, in ogni caso, ad essere devoluto è il 5 per mille dell’imposta già dovuta.
27/03/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



La Maddalena in video
La Maddalena in video
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Maddalena, visita virtuale
Maddalena, visita virtuale
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Focaccia novese, è record!
Focaccia novese, è record!
Verso la focaccia dei record
Verso la focaccia dei record