Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Prima Categoria

Asca all'ultimo respiro, Felizzano inciampa. La Canottieri espugna San Giuliano

Il solito Cresta trova il 3-2 a Serravalle, Sciacca all'esordio ferma Nobili. Pari tra Castelnuovo e Castelnovese, la Pozzolese cala il poker con il Savoia
PROVINCIA - Riprende la marcia della capolista OvadeseSilvanese che dopo il pareggio a reti bianche del “Cattaneo” travolge con tre gol il malcapitato Tassarolo: apre e chiude le marcature Alessandro Perfumo, in mezzo Dentici timbra il cartellino e per i ragazzi di Di Gioia è notte fonda.

Non molla però nemmeno l’Asca che a Serravalle contro il Libarna gioca una partita pazzesca mostrando ancora una volta la sua grande tenuta mentale: avanti 2-0 a fine primo tempo grazie ai gol di El Amraoui e Cairo, nella ripresa viene raggiunta dalla doppietta di un ritrovato Ottonelli ma ancora una volta nel finale è Cresta a trovare il 2-3 che conta tantissimo per entrambe le squadre perché anche il Libarna con questa sconfitta è condannato nella migliore delle ipotesi ai playout.

Manca la decima vittoria consecutiva il Felizzano, fermato dalla Luese di Marcello Sciacca al suo debutto in panchina: padroni di casa avanti con Fiore, poi Meda e Zanutto capovolgono il punteggio ma nei minuti finali la zampata di Casone al quattordicesimo centro stagionale regala il pareggio ai suoi.

Dietro non riesce più a vincere il Castelnuovo Belbo che deve dividere la posta sul campo della Castelnovese con un 1-1 dove per i padroni di casa va a segno Mondo.

Risale invece la Pozzolese che cala il poker sul Savoia grazie alle due reti di Lombardi e a quelle di Cottone ed Ottria.

Vittorie importanti in ottica salvezza anche quelle della Canottieri Alessandria che con una rete dell’eterno Andric ed una di Guerci espugna San Giuliano Nuovo e mette undici punti fra sé e la penultima e quella dello Spartak San Damiano che a Valenza con il minimo sforzo ottiene il massimo risultato e sale a quota ventinove in classifica.

Chiude il pareggio fra Monferrato e Calliano: la rete di Alongi illude i locali, ma già poco dopo il quarto d’ora Cappellini e Zuzzè ribaltano il punteggio; nella ripresa arriva il 2-2 definitivo sempre con Alongi che tiene ancora in gioco gli astigiani per mantenere la categoria. 
15/04/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà