Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Assessori alla Cultura: incontro in Provincia per valorizzare il territorio

Barosini: “Marengo e il suo museo possono essere la vetrina della cultura dell’alessandrino, per la possibilità che quel nome e quegli spazi hanno di offrire in conoscenza di divulgazione visibilità”
PROVINCIA - Venerdì 25 luglio, a Palazzo Ghilini, sede della Provincia di Alessandria, gli assessori alla cultura dei Comuni centri-zona si sono trovati o, meglio, trovate visto che erano tutte donne le amministratrici presenti, con Gianni Barosini, assessore provinciale alla Cultura, per ragionare insieme sulla situazione attuale di musei e istituzioni culturali, progetti e strategie immaginando di condividere un percorso il cui slogan sia, più che mai, “l’unione fa la forza”.Un confronto che sia pragmatico e operativo, concreto e sinergico “Perché – dice Barosini – le idee ci sono e le risorse si possono trovare…”.

Barosini ha espresso la sua soddisfazione per l’opportunità che l’incontro ha rappresentato, con la possibilità di condividere ipotesi comuni di lavoro, identificando percorsi e soluzioni che valorizzino esperienze e peculiarità, pur in una logica collaborativa e di sistema. “Marengo e il suo museo – ha puntualizzato Barosini – possono essere la vetrina della cultura dell’alessandrino, per la possibilità che quel nome e quegli spazi hanno di offrire in conoscenza di divulgazione visibilità”. Marengo dunque sede e crocevia di cultura, non solo per il Marengo Museum ma anche per le attività e le idee che arrivano dal territorio e di lì possono irradiarsi ulteriormente verso l’esterno.

Una strategia condivisa da tutte amministratrici presenti (Vittoria Oneto per il Comune di Alessandrina, Daria Carmi per il Comune di Casale Monferrato, Cecilia Bersaglio per il Comune di Novi Ligure, Fiorenza Salamano per il Comune di Acqui Terme, Marcella Graziano per il Comune di Tortona) ognuna delle quali ha portato il contributo della propria esperienze della propria progettualità.

Gli assessori hanno concordato che esiste evidentemente la necessità di una maggiore connessione tra enti ma essa deve marciare su obiettivi concreti e momenti di confronto che siano portatori di soluzioni e risultati. Ogni realtà territoriale ha maturato in questi anni, una sua identità, fatta di scelte e iniziative legate alla propria storia e al proprio patrimonio sociale e culturale. Si tratta di non disperdere queste risorse ma lavorare insieme per la loro tutela e la loro salvaguardia.  L’incontro tra gli assessori avrà un seguito, con la necessità predisporre di tavoli di lavoro e di una prossima riunione, prevista per fine agosto per affinare e condividere progetti e strategie, sempre in attesa di comprendere quale sarà il futuro della Provincia in questo ambito d’intervento.
29/07/2014
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Pernigotti, la difesa di Muliere
Pernigotti, la difesa di Muliere
"Orde di locuste"
"Orde di locuste"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Cantina produttori del Gavi
Cantina produttori del Gavi
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Una lotta che non si ferma
Una lotta che non si ferma