Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Un magico Natale a tutti i nostri lettori

Per gli auguri di Natale di quest'anno ci siamo affidati ad un professionista della fantasia e della magia: Gianni Rodari. Con le sue parole, vogliamo augurarvi ed augurarci un Natale di magia, ottimismo e meraviglia. Non sarà facile riuscirci, ma ne varrà la pena...
PROVINCIA - Sembra, di questi tempi, che per poter sognare un Natale sereno ci voglia una magia, o quantomeno una bella dose di ottimismo. Quest'anno, così, per i nostri auguri di Natale abbiamo deciso di affidarci ad un professionista di entrambe le cose, certi che riusciremo, con le sue parole, a trasmettervi quello che più ci auguriamo di ricevere e di donare, sia questo Natale che in ogni altro giorno dell'anno. 

Con Gianni Rodari ci permettiamo il lusso di immaginare un Natale magico e particolare, con alberi capaci di regalar giocattoli e dolciumi, facendo nostra la fantasia dei bambini ed il loro modo - unico, raro - di vivere le proprie giornate con un'incredibile meraviglia. E quando ci renderemo conto che la magia non è a portata di mano, ci resterà la certezza di avere auguri in abbondanza, da donare a tutti quanti. Buon Natale a tutti i nostri lettori.


Il magico Natale
S'io fossi il mago di Natale
farei spuntare un albero di Natale
in ogni casa, in ogni appartamento
dalle piastrelle del pavimento,
ma non l'alberello finto,
di plastica, dipinto
che vendono adesso all'Upim:
un vero abete, un pino di montagna,
con un po' di vento vero
impigliato tra i rami,
che mandi profumo di resina
in tutte le camere,
e sui rami i magici frutti: regali per tutti.
Poi con la mia bacchetta me ne andrei
a fare magie
per tutte le vie.

In via Nazionale
farei crescere un albero di Natale
carico di bambole
d'ogni qualità,
che chiudono gli occhi
e chiamano papà,
camminano da sole,
ballano il rock an'roll
e fanno le capriole.
Chi le vuole, le prende:
gratis, s'intende.

In piazza San Cosimato
faccio crescere l'albero
del cioccolato;
in via del Tritone
l'albero del panettone
in viale Buozzi
l'albero dei maritozzi,
e in largo di Santa Susanna
quello dei maritozzi con la panna.

Continuiamo la passeggiata?
La magia è appena cominciata:
dobbiamo scegliere il posto
all'albero dei trenini:
va bene piazza Mazzini?
Quello degli aeroplani
lo faccio in via dei Campani.
Ogni strada avrà un albero speciale
e il giorno di Natale
i bimbi faranno
il giro di Roma
a prendersi quel che vorranno.
Per ogni giocattolo
colto dal suo ramo
ne spunterà un altro
dello stesso modello
o anche più bello.
Per i grandi invece ci sarà
magari in via Condotti
l'albero delle scarpe e dei cappotti.
Tutto questo farei se fossi un mago.
Però non lo sono
che posso fare?
Non ho che auguri da regalare:
di auguri ne ho tanti,
scegliete quelli che volete,
prendeteli tutti quanti. 

25/12/2015
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Quando a Novi arriv? il mare
Quando a Novi arriv? il mare
Chaves legge Dante
Chaves legge Dante
Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 607: la strada di Napoleone nella zona di Valenza
Sentiero 607: la strada di Napoleone nella zona di Valenza
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona sabato 23 settembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona sabato 23 settembre
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro