Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinioni

Carabinieri per la libertà

I Carabinieri meritavano un saggio tutto per loro. Della nostra Resistenza sono stati veri protagonisti, alla pari dei partigiani, degli antifascisti convinti, dei contadini ribelli, dei giovani studenti, degli ex militari ed alpini, degli operai, dei cattolici e dei parroci, della Sap e dei Gap di città. Il libro di Andrea Galli copre un vuoto di conoscenza e facilita una lettura più organica della Resistenza italiana
OPINIONI - Se ne sentiva la mancanza. Ci voleva proprio. I Carabinieri meritavano un saggio tutto per loro. Della nostra Resistenza sono stati veri protagonisti, alla pari dei partigiani, degli antifascisti convinti, dei contadini ribelli, dei giovani studenti, degli ex militari ed alpini, degli operai, dei cattolici e dei parroci, della Sap e dei Gap di città.

Il libro di Andrea Galli, giornalista del Corriere della Sera, edito dalla Mondadori, copre un vuoto di conoscenza e facilita una lettura più organica della Resistenza italiana. Con il titolo Carabinieri per la libertà. L'Arma nella Resistenza: una storia mai raccontata, l'autore sintetizza in poche parole il grande merito del libro: l'aver narrato, in un linguaggio piano e molto coinvolgente, il ruolo e l'apporto storico dell'Arma dei Carabinieri e dei singoli Carabinieri, dopo l'8 settembre, per la riconquista della libertà. Non è un saggio storico, ma un'efficace narrazione giornalistica ancorata scrupolosamente a fatti e persone.

L'itinerario di Galli si snoda fra memorie, racconti, documenti attinti all'Archivio Storico dell'Arma, testimonianze dirette di parenti di Carabinieri uccisi, ricostruzione di episodi. Secondo una suddivisione geografica per aree omogenee, Galli ci consegna un'antologia essenziale della Resistenza scritta dal coraggio dei Carabinieri. L'autore ci propone un percorso cronologico raccordato allo sviluppo effettivo della Liberazione del nostro Paese. Dai primi sbarchi degli Alleati in Calabria e Sicilia, progressivamente fino a Roma ed infine l'intensa Resistenza nel Nord, contro il tedesco occupante e la rinata espressione fascista della Rsi.

In precedenza, gli unici rilevanti approfondimenti sul tema sono giunti da ricerche curate da ex appartenenti all'Arma o da pochi attenti studiosi di vicende militari, da qualche istituto storico ed ente locale sensibile al tema. La storiografia resistenziale non ha sempre dedicato congrue pagine al contributo dei Carabinieri. Nel libro di Galli, trovano spazio anche alcune vicende alessandrine, casalesi e monferrine, a pag.11, da pag. 96 e seguenti.

Si citano le figure di Giosuè Sammartini, coraggioso carabiniere a Tortona; di Martino Veduti carabiniere medaglia d'oro, esponente della Resistenza in Piemonte e a Casale Monferrato, creatore di una rete di informazione segreta a servizio delle formazioni partigiane e degli Alleati; di Aldo Porro, carabiniere e partigiano, morto in uno scontro a Fubine; di Giuseppe Accatino, carabiniere e membro della formazione partigiana Lenti del Monferrato; di Antonio Lanni, carabiniere incarcerato e poi fucilato.

Galli, in modo corretto e indagante, da buon giornalista di fiuto, richiama il singolare ruolo svolto dai Carabinieri: fintavano di difendere le propire stazioni, ma davano le armi ai partigiani; allestivano reti di informazioni per aiutare i giovani antifascisti e renitenti alla leva; tramite doppi giochi, si coordinarono con le missioni alleate inglesi ed americane paracadutate nel Nord Italia; si prodigarono per la popolazione civile, ingannando i nostalgici della RSI o i tedeschi occupanti; al Centro-Sud, aiutarono l'arrivo degli Alleati e il progressivo riaffermarsi della libertà.

Il libro di Galli è un chiaro invito a capire, a conoscere di più, a ricercare ancora e a completare un mosaico oggi a buon punto, ma incompleto.
24/12/2016
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Cinquant'anni di Amaldi
Cinquant'anni di Amaldi
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Ponte Morandi, tir sequestrati
Ponte Morandi, tir sequestrati
Gavi, le foto vincitrici
Gavi, le foto vincitrici
Fai, Novi è delegazione
Fai, Novi è delegazione
Manifestazione Iperdì
Manifestazione Iperdì
Incidente sulla statale
Incidente sulla statale