Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Cicloturismo, natura e shopping, gli assi su cui puntare per diventare meta turistica

Progetti, speranze, idee e obiettivi alla due giorni degli Stati generali del turismo per il Piemonte, organizzati dalla Regione Piemonte al Museo del Campionissimi in cui si è parlato di sviluppo turistico e prospettive sui territori di Novese, Gaviese, Tortonese e Valli del Giarolo
NOVI LIGURE - Progetti, speranze, idee e obiettivi alla due giorni degli  Stati generali del turismo per il Piemonte, organizzati dalla Regione Piemonte al Museo del Campionissimi in cui si è parlato di sviluppo turistico e prospettive sui territori di Novese, Gaviese, Tortonese e Valli del Giarolo.
Settanta tra operatori ed amministratori si sono confrontati per delineare lo stato dell’arte del turismo in Piemonte e di mettere a punto un Piano strategico regionale del turismo. L’iniziativa ha ricevuto il plauso degli operatori, che hanno chiesto di poter proseguire tale confronto anche negli anni futuri.
Gli elementi discussi ai tavoli di lavoro hanno spaziato dai prodotti turistici da valorizzare, alla formazione, ai mercati di riferimento.

Tra gli obiettivi individuati dai partecipanti, in particolare quello di lavorare allo sviluppo di alcuni settori caratterizzanti e che possono costituire un importante valore aggiunto, in primis il cicloturismo in tutte le sue forme (dagli eventi per appassionati alle bici a pedalata assistita), ma anche l’outdoor e il patrimonio enogastronomico locale. 
Si è parlato anche di turismo legato allo shopping, valorizzando l’Outlet di Serravalle ma, come emerso dagli operatori, collegandolo anche in modo più efficace con il resto del territorio.
Importante anche definire queste aree come destinazione turistica autentica ed  individuare mercati e target specifici, che comprendono gli appassionati sportivi, le famiglie e i senior e, sul versante dei mercati, tra gli altri le regioni limitrofe al Piemonte e i paesi del Nord Europa.
L'auspicio è quello di individuare, in contreto, una regia, " un soggetto che svolga un ruolo di governance territoriale locale sul turismo".
Da parte degli operatori è arrivata la richiesta di investimenti sulle infrastrutture di collegamento, ma anche per la manutenzione e fruibilità del territorio (sentieri, segnaletica, ecc), per la digitalizzazione e la formazione.

"Questo territorio può crescere puntando su enogastronomia, cicloturismo, outdoor e mettendo in rete il patrimonio culturale locale - ha detto Antonella Parigi, assessore della Regione Piemonte - Attraverso gli Stati Generali del Turismo abbiamo voluto avviare un dialogo con il settore e, a livello locale, favorire la messa a sistema del comparto turistico: un lavoro che vogliamo continuare e che può portare un vantaggio reciproco e noi come ente regionale e alle imprese del settore. Come Regione Piemonte l’impegno è anche quello di rafforzare il nostro ruolo di regia e coordinamento”.

Nel corso della seconda giornata di lavoro è intervenuta anche Iolanda Romano, Commissario di Governo per il Terzo Valico: “Il turismo è una delle leve del Progetto di sviluppo dell’Alessandrino che stiamo portando avanti con il Tavolo dei Sindaci degli 11 comuni piemontesi interessati dai lavori di realizzazione del Terzo Valico – ha dichiarato - Un progetto che, uscendo dalla logica delle compensazioni, ha l’obiettivo di creare opportunità concrete di sviluppo economico, occupazionale, ambientale e appunto turistico per i territori attraversati dalla nuova linea ferroviaria. L’esperienza della Ciclocamminata delle Terre dei Giovi dello scorso ottobre ha dimostrato la capacità di questi territori di lavorare insieme. Ed è questa volontà di concertazione che dovrà continuare a guidare il lavoro del Tavolo dei Sindaci, a cui siedono anche Rfi e Regione Piemonte, sotto il coordinamento del Commissario di governo, sui prossimi passi del Progetto condiviso di sviluppo”.

Dopo l’appuntamento di Novi Ligure è previsto un altro focus territoriale, dedicato al Monferrato, che si terrà il 10 e 11 aprile, cui seguiranno cinque appuntamenti dedicati allo stato dell’arte del turismo in Piemonte, con e per i rappresentanti dei sistemi turistici locali. Nell’autunno è previsto inoltre un incontro finale per la presentazione del Piano strategico.

22/03/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Cinquant'anni di Amaldi
Cinquant'anni di Amaldi
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Ponte Morandi, tir sequestrati
Ponte Morandi, tir sequestrati
Gavi, le foto vincitrici
Gavi, le foto vincitrici
Fai, Novi è delegazione
Fai, Novi è delegazione
Manifestazione Iperdì
Manifestazione Iperdì
Incidente sulla statale
Incidente sulla statale