Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Università

Giancarlo Avanzi è il nuovo rettore dell'UPO: "Alessandria al primo posto"

A prevalere è stato il candidato espressione di Novara, ma che garantisce la volontà di investire sul nostro territorio: "mi aspetto molto da Alessandria". Dispiacere ma massima intenzione di collaborare da parte del prof. Rizzello: "difficile competere con il peso e i numeri messi in campo da medicina"
UNIVERSITA' - Giancarlo Avanzi, direttore del dipartimento di medicina è il nuovo rettore dell'Università del Piemonte Orientale. Il secondo turno di votazione - bastava la maggioranza relativa - ha confermato quello scarto di un'ottantina di voti che già aveva accumulato al primo turno contro il suo sfidante, Salvatore Rizzello, direttore Digspes di Alessandria.
 
"Alessandria si aspetta tanto da me? Sono io che mi aspetto tanto da Alessandria, visto che, dati alla mano, è stata un po' 'ostile' con me", scherza Avanzi, subissato di telefonate di congratulazioni e commenti.
L'invito alla collaborazione è per le istituzioni locali: "Spero che colgano le mie proposte su Alessandria: c'è molto da fare, a partire dagli spazi idonei allo studio. Ma un rettore non può fare molto senza l'aiuto delle amministrazioni e degli enti alessandrini". In poche parole: "La città deve collaborare" se vuole veramente diventare una realtà universitaria a tutti gli effetti. 

Avanzi conferma che avrà anche un ufficio ad Alessandria per essere 'sul campo' uno o due giorni alla settimana: "Alessandria sarà al primo posto, le mie proposte sono la road map per migliorare. Comunque mi giudicheranno i fatti, e io non vedo l'ora di essere giudicato".

Da parte di Salvatore Rizzello, le prime parole esprimono dispiacere per un'occasione sfumata, pur sottolineando il grande consenso fatto registrare. "Ho provato più volte a telefonare al professor Avanzi per congratularmi, senza riuscirci. Spero presto di potergli fare i miei complimenti e auguri di persona. Credo di aver visto giusto quando ho prospettato l'ipotesi della mia candidatura perché c’è stata una parte consistente dell’ateneo che si è riconosciuta nel progetto. Non sapevo quanto potesse essere ampia e non è bastata. Ha prevalso un altro progetto - spiega Rizzello - che è distante dal mio su tanti temi, dal radicamento sul territorio fino alle prospettive di sviluppo. Ne prendo atto e continuerò a collaborare come ho sempre fatto profondendo il massimo impegno".

"Non ho un rammarico in particolare - sottolinea il candidato di Alessandria - c’è dispiacere per aver constatato come funzionano certe regole del gioco: campanilismo a parte, la scuola di medicina ha numeri tali da premiare chi ne fa parte e mi dispiace non essere stato messo nelle condizioni, nonostante ci abbia provato in tutti i modi, di presentare il mio programma agli studenti e agli specializzandi di Medicina, che hanno avuto un peso determinante". Rispetto al sostegno ricevuto dal territorio, il prof. Rizzello ha concluso: "Novara si è dimostrata compatta a livello istituzionale dietro al proprio candidato. Alessandria è stata capace di offrire un forte sostegno, ma non così compatto". 

Il professor Gian Carlo Avanzi è stato eletto con 285 voti. L’altro candidato, Salvatore Rizzello ha ottenuto 200 voti. Le schede bianche sono state 7; le nulle 1. Il nuovo Rettore, che entrerà ufficialmente in carica il prossimo 1° novembre, sarà alla guida dell’Upo per il sessennio 2018-2024, succedendo a Cesare Emanuel, che ha ricoperto il ruolo nel sessennio 2012-2018.

 
Torinese di nascita ma novarese di adozione, Gian Carlo Avanzi si laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Torino. Inizia la sua carriera di medico come medico interno presso il laboratorio di ematologia sperimentale diretto dal professor Luigi Pegoraro, dell’Università di Torino. Nel 1986 ottiene una borsa di studio dell’“Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro” con un progetto di ricerca dal titolo “alterazioni cromosomiche e leucemogenesi”; nello stesso anno è visiting scientist presso il Wistar Institute di Filadelfia (USA), dove studia la purificazione di fattori di crescita emopoietici; nello stesso anno è visiting scientist, presso Department of Clinical Genetics dell’Università di Lund (Svezia), dove studia le aberrazioni cromosomiche nelle leucemie. Nel 1987 si specializza in Ematologia Generale (Clinica e laboratorio) all’Università degli Studi di Modena. Nel 1988 è visiting scientist presso il Department of Pathology, School of Medicine, della Temple University di Filadelfia (USA), dove studia l’espressione di alcuni geni del ciclo cellulare.

Nel 1989 ottiene una borsa di studio del “Comitato Gigi Ghirotti”, ricerca dal titolo: “alterazioni cromosomiche e danni ambientali”; nel 1990 è nuovamente visiting scientist presso il Department of Pathology, School of Medicine, della Temple University di Filadelfia, dove apprende metodiche di biologia molecolare e di clonaggio di geni. Nel 2003 ottiene la responsabilità dell’Unità Didattica Assistenziale (UDA) Universitaria di Medicina d’urgenza presso l’Ospedale Maggiore della Carità di Novara. Nel 2005 ottiene la responsabilità della Struttura Complessa a Direzione Universitaria di Allergologia e Immunologia Clinica, presso l’Azienda Ospedaliero‐Universitaria Maggiore della Carità di Novara. Nel 2010 ottiene Responsabilità della Struttura Complessa a Direzione Universitaria di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza, presso l’Azienda Ospedaliero‐Universitaria Maggiore della Carità di Novara. La sua attività di ricerca di concentra su citogenerica oncoematologica; fattori di crescita emopoietici e loro recettori; infiammazioni; recettori tirosin‐chinasici; sepsi; malattie autoimmuni.
13/06/2018
Marco Madonia - Giordano Panaro - redazione@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



La Maddalena in video
La Maddalena in video
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Maddalena, visita virtuale
Maddalena, visita virtuale
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Focaccia novese, è record!
Focaccia novese, è record!