Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Neve chimica? Serra: "Arpa faccia chiarezza"

Neve chimica o galaverna? Mercoledì mattina alcune strade della provincia erano imbiancate. Sui social è scoppiato l'allarme neve chimica. "Arpa dovrebbe fare chiarezza per evitare confusione", sostiene il capogruppo del Movimento 5 Stelle del comune di Alessandria
ALESSANDRIA - Strade imbiancate da un leggero strato che, apparentemente, pareva neve. Lo era davvero? la domanda se la sono posti in molti, sulle pagine dei social media dove sono state postate diverse immagini. Tra i luoghi interessati c'è anche Spinetta Marengo
Michelangelo Serra, capogruppo del Movimento 5 Stelle in comune ad Alessandria, ha aperto il dibattito parlando di "neve di Spinetta". 
"Cito da Wikipedia in relazione al fenomeno di Spinetta di stamattina - dice - 'La neve chimica in meteorologia è un fenomeno atmosferico piuttosto raro che si può verificare quando sussistano determinate condizioni quali temperature sottozero nello strato d'aria dal suolo ad almeno 300 metri, forte umidità con consequenziale nebbia causata da inversione termica e, soprattutto, una elevata concentrazione di sostanze inquinanti (che servono da nuclei di congelamento), causate solitamente da intenso traffico automobilistico o dalla presenza di fabbriche i cui impianti di scarico non sono sufficientemente funzionanti o depurati'. Le condizioni al contorno stamattina c'erano ed il fenomeno è ristretto a Spinetta Marengo, accentuati in prossimità delle industrie chimiche".
Tra i commentatori del web c'era chi segnalava fenomeni simili a Quattordio, Felizzano, Vignale Monferrato. Ci potrebbe essere "correlazione tra insediamenti industriali e maggior accumulo dovuto a nuclei di condensazione di origine industriale (vapore acqueo, etc.)?", si chiede Serra. 
Tra le possibili spiegazioni si registra sul profilo facebook del capogruppo anche quella del direttore Arpa Alberto Maffiotti, che parla di galaverna, dovuta alla condensazione: "dove ci sono più emissioni di aeriformi - scrive - c’è più umidità ( e gas e polveri emesse) quindi in presenza delle condizioni climatiche idonee alla precipitazione della condensa (temperatura ed umidità) ci sarà più galaverna. Più galaverna = più abbattimento delle polveri e dei gas ... ma con l’andamento della giornata tenderanno nuovamente ad aumentare ...è possibile che anche domani ci possano essere le stesse condizioni climatiche" .
Serra, tuttavia, pone l'accento sulla comunicazione e sulla chiarezza che Arpa dovrebbe garantire, proprio per evitare allarmismi. "Tra le voci raccolte - dice Serra - c'era anche quella di genitori che si chiedevano se fosse opportuno che i bambini toccassero quella 'neve'".
I dati e le tabelle pubblicate puntualmente sul sito di Arpa a volte non risultano di facile conprensione senza una adeguata preparazione tecnica. 
(Immagine tratta da Facebook)
9/01/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Un'associazione per Simone Dispensa
Un'associazione per Simone Dispensa
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Sabbione presenta il Ventotto
Sabbione presenta il Ventotto
Incendio alla Merella
Incendio alla Merella
Pernigotti, Natale con il vescovo
Pernigotti, Natale con il vescovo
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"