Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Resta con l'auto bloccata tra i binari, accusato di disastro ferroviario

Un pensionato è rimase con l'auto sui binari, mentre si stava abbassando la sbarra, a Gamalero, sulla Savona-Alessandria. Il macchinista se ne accorse e riesce a fermare il treno ma l'uomo dovrà comparire davanti al tribunale per disastro ferroviario
CRONACA – L'auto, una Fiat Panda, si era fermata proprio sui binari, all'altezza del passaggio ferroviario tra Gamalero e Sezzadio, sulla linea Alessandria-Savona. Dovrà comparire in tribunale, davanti al giudice, Francesco Piras, 77 anni di Gamalero, per rispondere dell'accusa di "delitto colposo di pericolo", che ricomprende anche l'ipotesi di disastro ferroviario. I fatti risalgono alla sera del 9 ottobre 2012.
Dalla ricostruzione degli inquirenti risulta che Piras non vide e non udì il segnale sonoro e visivo che era già in azione.
Oppure, visto che sbarra non era ancora scesa, ha pensato di avere tempo sufficiente per attraversare i binari prima dell'arrivo del treno. Ma, proprio mentre era in mezzo al passaggio, le sbarre avevano iniziato ad abbassarsi, bloccando l'auto.
Resosi conto del pericolo imminente, Piras uscì dall'auto, una Fiat Panda, allontanandosi e abbandonando l'abitacolo. 
Il macchinista notò i fari accesi dell'auto sulla tratta ed attivò il freno d'emergenza. L'azione consentì al treno di rallentare notevolmente la corsa ma non ad evitare l'impatto con la Fiat Panda.

Essendo la velocità molto ridotta, nessuno si fece fortunatamente male, nonostante lo spavento del personale alla guida del treno e i passeggeri.
Sul posto, avvisati dal macchinista, arrivarono le forze dell'ordine, insieme ai vigili del fuoco, per rimuovere l'ostacolo dalla linea e disincastrare quel che restava dell'auto dalla locomotiva. La linea venne chiusa per qualche ora e il traffico ferroviario sospeso. I passeggeri del convoglio regionale, dodici in tutto, furono trasportati, illesi, con un autobus alla stazione di Alessandria, dove il treno era diretto.
Ora Francesco Piras è stato rinviato a giudizio e il prossimo 4 dicembre dovrà comparire davanti al giudice per rispondere di delitto colposo di pericolo, articolo 450 del codice penale,  difeso d'ufficio dall'avvocato  Manuela Moretto.
28/04/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Incendio al passo della Bocchetta
Incendio al passo della Bocchetta