Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Assemblee No Tav, per parlare di amianto

Il movimento No Tav Terzo Valico ha indetto una serie di incontri pubblici per parlare dell'opera e dei rischi: prossimo appuntamento questa sera a Novi Ligure nella sede del Dlf in piazza Stazione
PROVINCIA - Tornano le assemblee informative organizzate dal Movimento No Tav Terzo Valico, questa volta incentrate soprattutto sul rischio amianto. 
Facendo riferimento all'inchiesta giudiziaria che ha visto coinvolti i vertici di Cociv, i No Tav ricordano le agghiaccianti parole pronunciate dall'ex vice Presidente Ettore Pagani: 
 “…il primo che si ammala è un casino…”
“…tanto la malattia arriva fra trent’anni…”
"Senza l’azione del Movimento No Tav – Terzo Valico oggi, con ogni probabilità, non si parlerebbe di amianto, basti pensare che nel 2012 il Cociv ne negava la presenza. Così come lo scandalo amianto a Cravasco difficilmente sarebbe emerso senza le fotografie diffuse in rete dal movimento", dicono.

"Dobbiamo continuare a batterci affinché si rinunci alla costruzione del Terzo Valico, l’unico modo concreto per ridurre a zero il rischio di ammalarsi. Come ha ricordato recentemente l’Associazione Famigliari Vittime Amianto di Casale Monferrato “la vita umana viene prima del profitto”. Dobbiamo continuare a batterci perché siamo dalla parte del giusto. Tutte le nostre preoccupazioni e le ragioni fondanti della nostra lotta giorno dopo giorno vengono drammaticamente confermate dai fatti: l’inutilità del Terzo Valico, il sistema mafioso che lo gestisce e su cui è fondato, la devastazione dei territori, le mancate condizioni di sicurezza per i lavoratori, solo per citarne alcuni. Per non parlare del falso mito di sviluppo che ci vogliono propinare i suoi sostenitori, che si concentra su merci e capitali, invece che sulle persone e i loro reali bisogni."

E ancora, "Per decidere insieme come farlo abbiamo deciso di organizzare tante assemblee popolari di incontro e confronto nei tanti Comuni interessati dai cantieri del Terzo Valico e nei Comuni dove sono previste le cave di smaltimento dello smarino. Assemblee a cui parteciperanno medici, geologi, ingegneri e i famigliari delle vittime dell’amianto di Casale Monferrato".
Il primo appuntamento è questa sera, 16 febbraio a Novi, presso la sede del Dlf in piazza Stazione, alle 21. 
Il 3 marzo l'incontro è a Tortona, sala Romita, corso Alessandria 62, sempre alle 21.
16/02/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus


Pino Daniele, "Maronna mia"
Pino Daniele, "Maronna mia"
Intervista a Milena Vukotic, Lucia Poli, Maril? Prati "Le Sorelle Materassi"
Intervista a Milena Vukotic, Lucia Poli, Maril? Prati "Le Sorelle Materassi"
Una grande Novese in rimonta
Una grande Novese in rimonta
Nuovo cinema, il progetto
Nuovo cinema, il progetto
La festa degli sposini novesi
La festa degli sposini novesi
Esplosione a Novi Ligure
Esplosione a Novi Ligure
Gavi, trovato morto nel furgone
Gavi, trovato morto nel furgone