Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Indagine Legambiente sulle scuole. Alessandria tra i "buoni"

La ricerca annuale rivela la qualità delle strutture scolastiche e dei servizi messi in atto nell'ottica dell'eco-compatibilità. Seppur in un panorama italiano di emergenza nazionale, Alessandria si inerisce tra i capoluoghi che agisce meglio
Esce la ricerca annuale di Legambiente, realizzata sui comuni capoluogo di provincia, sulla qualità delle strutture e dei servizi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. L’indagine, cui partecipano anche le province italiane che hanno competenza rispetto alle scuole superiori, nasce con l’obiettivo di restituire una fotografia di quanto gli enti locali competenti investano su politiche che intrecciano la sicurezza e la sostenibilità degli edifici con l’applicazione di buone pratiche dal punto di vista ecologico.

Tra le 93 amministrazioni comunali che hanno partecipato all’indagine, c'è anche quella alessandrina. Risultando in linea con i dati delle regioni del nord, Alessandria si inserisce tra i capoluoghi di provincia che agiscono meglio in merito alla qualità delle strutture e dei servizi scolastici, pur facendo parte di un panorama - quello italiano - privo di strategie efficaci in merito a quella che è ormai definibile come un’emergenza nazionale (sebbene cresca fra i cittadini la consapevolezza sulla gravità della situazione).

Per ciò che riguarda gli investimenti destinati alla manutenzione, il nostro capoluogo si colloca nella top ten dei comuni che impiegano maggior denaro, precisamente in sesta posizione, al seguito di Prato, Trento, Parma, Siena e Biella.

Per quanto concerne le pratiche eco-compatibili - raccolta differenziata, biologico nelle mense, risparmio energetico - si situa 16esima (con 75,33 punti) nella graduatoria nazionale, apparendo come un comune che ha un occhio abbastanza attento rispetto a questi temi.
Il valore di rischio attribuito alle strutture scolastiche della città risulta essere abbastanza basso (7,53 punti), tanto da permettere ad Alessandria di trovarsi 78esima in una graduatoria in cui le posizioni più alte spettano ai comuni dove il livello di attenzione sulla qualità dell’edilizia scolastica è più basso.

Legambiente realizza, inoltre, una classifica delle provincie, risultante dell’intreccio di tre tipologie di dati: quelli legati all’anagrafica degli edifici, quelli relativi all’efficienza delle strutture e dei servizi che fanno riferimento alle pratiche eco-compatibili messe in atto e quelli connessi allo stato di inquinamento e rischio ambientale. 

Qui l’inchiesta completa

Qui il sito di 
Legambiente 
31/10/2011
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Pernigotti, la difesa di Muliere
Pernigotti, la difesa di Muliere
"Orde di locuste"
"Orde di locuste"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Cantina produttori del Gavi
Cantina produttori del Gavi
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Una lotta che non si ferma
Una lotta che non si ferma