Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sanità

Neuronavigatore per una chirurgia di avanguardia

Donato all'ospedale di Alessandria dalla Fondazione Uspidalet. Vale oltre duecentomila euro e consente di individuare il bersaglio da trattare in modo sicuro, meno invasivo e condiviso, sia in pazienti adulti, sia in quelli pediatrici
ALESSANDRIA - Oltre duecentomila euro di valore, un altro positivo risultato della collaborazione fra pubblico e privato e, soprattutto, un ulteriore passo in avanti sul fronte della tecnologia utilizzata per la cura. Ieri pomeriggio è stato presentato il neuronavigatore orbitale del valore di 215.000 euro, una strumentazione che permetterà meno invasività e più precisione negli interventi effettuati in ospedale. È il risultato della donazione della Fondazione Uspidalet all'azienda ospedaliera 'Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo' di Alessandria, frutto di una lunga campagna di raccolta fondi che ancora una volta ha potuto contare su grandi e piccoli benefattori. Lo strumento “rappresenta un valore aggiunto trasversale perché è a disposizione di più discipline” ha sottolineato Giovanna Baraldi, direttore generale dell'ospedale prima di cedere la parola ad Alla Kouchnerova, presidente della Fondazione Uspidalet, che ha ripercorso le tappe del percorso che ha portato all'acquisto dello strumento.

Fra i saluti istituzionali, quello di Giancarlo Cattaneo, vicesindaco di Alessandria, e di Domenico Ravetti, presidente della Commissione regionale Sanità, che ha colto l'occasione per ribadire come questo risultato non faccia che confermare la necessità di “investire su tre fronti: innovazione tecnologica, formazione e ricerca scientifica”. Il riferimento a quest'ultima non è stato casuale. Il rapporto fra azienda ospedaliera e Università del Piemonte Orientale attraverso il Disit (Dipartimento di scienze e innovazione tecnologica) si sta consolidando progressivamente e la dotazione strumentale avanzata rappresenta uno dei molti valori aggiunti da mettere in campo.

In ambito otorinolaringoiatrico, neurochirurgico e multidisciplinare, l’utilizzo del navigatore orbitale, un sofisticato sistema di navigazione chirurgica, consente di individuare il bersaglio da trattare in modo sicuro, meno invasivo e condiviso. Le procedure chirurgiche sono quindi più efficaci, con una degenza postoperatoria ridotta in maniera significativa e un elevato miglioramento della qualità di vita dei pazienti post intervento. In età pediatrica l’utilizzo dei sistemi di navigazione risulta di fondamentale importanza per l’esecuzione degli approcci chirurgici sia in ambito otorinolaringoiatrico che neurochirurgico. Questo strumento, inserito attraverso il naso, è una tecnologia di avanguardia che “va utilizzata da mani esperte sia per i pazienti adulti, sia per quelli pediatrici, in particolare pensiamo ai bambini più piccoli e come questi individui in crescita abbiano necessità di essere trattati in modo delicato e particolare” è la valutazione che arriva da Raffaele Sorrentino, direttore di Otorinolaringoiatria. “Vent’anni fa questo strumento era un sogno, dieci un lusso, oggi una necessità” commenta Andrea Barbanera, direttore della Neurochirurgia. “Il neuronavigatore – aggiunge - è una guida per il chirurgo in sala operatoria. Ricostruisce in modo virtuale la scatola cranica del paziente e riconosce lo in sala, attraverso una telecamera che permette di individuare la corrispondenza tra le immagini e la realtà. Ci permette di definire la lesione del tumore ed intervenire in modo molto preciso nella zona interessata”. Negli ultimi tempi l'azienda ospedaliera ha usato un neuronavigatore, ma in noleggio. 
25/02/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Cinquant'anni di Amaldi
Cinquant'anni di Amaldi
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Ponte Morandi, tir sequestrati
Ponte Morandi, tir sequestrati
Gavi, le foto vincitrici
Gavi, le foto vincitrici
Fai, Novi è delegazione
Fai, Novi è delegazione
Manifestazione Iperdì
Manifestazione Iperdì
Incidente sulla statale
Incidente sulla statale