Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

"Radio 6023" fa il pieno al festival delle emittenti universitarie

La web-radio dell'Università del Piemonte Orientale vince il premio come miglior voce e si classifica al secondo posto nella sezione dedicata ai format al Festival delle Radio Universitarie.
Per Radio 6023 quello appena concluso è stato un appuntamento ricco di soddisfazioni. Durante il Festival delle Radio Universitarie, quest'anno ospitato dall'Università della Calabria, la web-radio dell'ateo del Piemonte Orientale ha raggiunto il miglior piazzamento di sempre: prima classificata nel contest “Miglior Voce”, grazie alle performance di Elisabetta Sacchi e seconda nella competizione per il “Miglior Format Radiofonico” con il programma Exodus di Federico Riesi e Chiara Cordone.
L'evento, andato in scena dal 24 al 26 maggio, ha coinvolto oltre 35 fra radio e media universitari in rappresentanza di quasi tutti gli atenei italiani. Sono i numeri a testimoniare quanto questo evento abbiamo ormai raggiunto uno spessore degno di grande attenzione: 300 delegati, 8 workshop, 15.000 studenti presenti agli appuntamenti musicali, ospiti da diversi paesi europei in rappresentanza di esperienze comunitarie di radiofonia ma anche di associazionismo.
Questa la motivazione espressa dalla giuria a corredo della premiazione di Elisabetta Sacchi come miglior voce: “per la sua voce radiofonica, ma con un pizzico di personalità! La voce chiara, scandisce bene le parole, e non manca di ritmo, si lascia seguire e accarezza l'attenzione degli ascoltatori sino a portarli alla musica alla perfezione. Piacevole e ricca di energia: l'ideale per iniziare una giornata di studio o di lezioni”.
Per quel che riguarda il miglior format, Exodus, arrivato secondo, ottiene il riconoscimento perché “il radiodramma è realizzato in modo tecnicamente impeccabile e la trama è esposta in modo originale, curioso e incalzante. Ritmo, testi e punteggiatura sonora sono perfettamente distribuiti: la durata del format, di 30 minuti, si presta a un ascolto on-line molto facile. L'ambientazione futuristica sonora è sempre coerente e gli insert di stampo commerciale (spot) rappresentano momenti ironici interessanti e divertenti. I contenuti che non si possono valutare dall'ascolto di un singolo estratto sembrano comunque attuali e interessanti, ma è originale soprattutto il modo di porli al pubblico”.
Alessandro Raimondo, Station Manager di 6023 commenta così l'esperienza calabrese: «una settimana intensa carica di lavoro e soddisfazioni, raccolte grazie agli acuti dei singoli ma soprattutto all'incessante impegno della squadra. Un ringraziamento particolare va a tutti i ragazzi di 6023 che hanno condiviso questa meravigliosa esperienza: i biellesi Federico Riesi e Luca Ghiardo, i novaresi Alice Plata, Alessandro Scotti, Elisabetta Sacchi le alessandrine/casalesi Martina Patarino, Beatrice Frangione e il nostro fantastico tecnico speaker, il vercellese Cristiano Cominetti».
Tutte le informazioni sul Festival sono disponibili sul sito dell'Associazione degli Operatori Radiofonici Universitari, Raduni,  mentre Radio 6023 ha un sito dove è possibile ascoltarla e raccogliere maggiori informazioni.  
Di seguito un video di presentazione della radio, che è possibile seguire anche attraverso l'apposito canale youtube.



31/05/2011
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 



Pernigotti, la difesa di Muliere
Pernigotti, la difesa di Muliere
"Orde di locuste"
"Orde di locuste"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Cantina produttori del Gavi
Cantina produttori del Gavi
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Una lotta che non si ferma
Una lotta che non si ferma