Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Alberto Ravera, per il giovane novese oggi l'ordinazione a sacerdote

Sarà un momento di gioia e di festa per la parrocchia di Sant'Antonio e per tutta la comunità cristiana di Novi Ligure. Nella solennità dell'Immacolata Concezione, un giovane novese sarà ordinato sacerdote. Si tratta di Alberto Ravera, 29 anni, religioso della Congregazione degli Oblati di San Giuseppe
NOVI LIGURE – Sarà un momento di gioia e di festa per la parrocchia di Sant’Antonio, per tutta la comunità cristiana della città di Novi Ligure e per l’intera diocesi. Oggi, venerdì 8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione, un giovane novese sarà ordinato sacerdote. Si tratta di Alberto Ravera, 29 anni, religioso della Congregazione degli Oblati di San Giuseppe, cui appartengono i Padri Giuseppini che ormai da quasi dieci anni reggono la parrocchia di Sant’Antonio (i “Frati”). L’appuntamento è alle 17.00 nella chiesa di viale Rimembranza, dove Ravera sarà ordinato sacerdote per l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria del vescovo Vittorio Viola.

Alberto Ravera, classe 1988, ha partecipato fin da bambino alla vita della parrocchia dei “Frati” di Novi, dapprima come chierichetto e ministrante, e poi come collaboratore parrocchiale e animatore dei giovani dell’oratorio. Fin da ragazzino si notavano in lui i primi segni di una vocazione religiosa, divenuta ancora più forte e chiara con l’arrivo dei Padri Giuseppini.

Nel 2010, dopo aver conseguito a Genova la laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico, è entrato nel Seminario degli Oblati di San Giuseppe. Ha studiato presso la Pontificia Università Urbaniana di Roma laureandosi in Filosofia e in Teologia. Nel 2013 ha emesso la prima professione religiosa temporanea nella Congregazione Giuseppina e nel 2016 ha vissuto ad Alba al santuario della Madonna della Moretta per il suo primo impegno pastorale, occupandosi del Centro Vocazionale degli Oblati di San Giuseppe.
Quest’anno ha conseguito un diploma universitario, dopo aver frequentato il corso di alta formazione in Pastorale vocazionale ai Roma e il 26 febbraio ha emesso la professione perpetua dei voti religiosi; il 30 maggio, solennità di San Giuseppe Marello, ha ricevuto l’ordinazione diaconale.

Il novello sacerdote celebrerà la sua prima messa domenica 10 dicembre alle 10.00 sempre a Sant’Antonio. Concluderà questi giorni intensi e gioiosi un concerto del coro NovInCanto domenica 10 dicembre alle 21.00 in parrocchia.

Da poco più di un mese Alberto Ravera è a Roma dove, una volta sacerdote, sarà viceparroco della parrocchia di San Giuseppe all’Aurelio. Ha iniziato un nuovo percorso di studi presso la Pontificia Università della Santa Croce per ottenere la Licenza in Teologia Liturgica.

L’8 dicembre è previsto l’arrivo a Novi di diversi gruppi di fedeli provenienti dalle varie Comunità degli Oblati di San Giuseppe presenti in Italia: Asti (dove si trova la casa madre della Congregazione), Roma (sede della Curia Generale), Alba, Sesto Fiorentino, Castagneto Carducci, Imperia e altre. Concelebreranno con monsignor Viola altri sacerdoti della città e della diocesi, diversi confratelli del neo sacerdote provenienti dall’Italia, dall’India e da altri Paesi ove sono presenti e una rappresentanza dei Frati Francescani che per tanto tempo sono stati a Novi e che hanno accompagnato Alberto nei primi passi della sua vocazione.
8/12/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Cinquant'anni di Amaldi
Cinquant'anni di Amaldi
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Ponte Morandi, tir sequestrati
Ponte Morandi, tir sequestrati
Gavi, le foto vincitrici
Gavi, le foto vincitrici
Fai, Novi è delegazione
Fai, Novi è delegazione
Manifestazione Iperdì
Manifestazione Iperdì
Incidente sulla statale
Incidente sulla statale