Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Basket - Promozione

Altra sconfitta interna per la Pallacanestro Novi: Acaja chiude a +6

Punteggio finale sul 64-70 con grandi complimenti ad Acaja capace di condurre con lucidità per 40 minuti. Resta l'amaro in bocca a Pallacanestro Novi per aver sprecato un occasione d'oro di riscatto
NOVI LIGURE - Non sa più vincere la Pallacanestro Novi 1980 che tradisce le attese e cade fra le mura amiche vittima dell'Acaja Basket di Fossano. Novesi che, dopo aver costruito un fortino inespugnabile nelle prime giornate di campionato, incappano nella seconda sconfitta consecutiva sul campo cittadino di viale Cichero.

Nella serata di domenica 19 i gialli di capitan Dario erano a ricevere i cuneesi dell'Acaja Basket, staccati di soli due punti nella classifica del girone Blu e scesi in quel di Novi con un roster decimato dalle assenze. Novi, targata Edilcom Srl, che con una vittoria avrebbe agganciato il quinto posto e superato i rivali di serata ma la giornata numero 17 non porta gioie ai padroni di casa.

Alla palla a due coach Oliveri ripropone il quintetto che ben aveva fatto a San Salvatore con il doppio playmaker Cepollina-Lenzi; a completare lo starting five Arbora con Gattorna e Denegri. Acaja forte di un roster di esperienza su cui spiccano per distacco il centro Rattalino ma sopratutto l'esterno Mondino. E' proprio il numero 8 cuneese la vera bestia nera per la difesa novese: sono 14 punti i punti segnati dalla guardia ospite già nella prima frazione, che vede Novi inseguire fin dall'inizio.
Acaja gioca bene e le percentuali al tiro consentono ai cuneesi un break importante: Novi costruisce ma la mano dei cecchini in maglia gialla è ghiacciata. Il jumper di Scotto limita i danni ed al minuto 10 il punteggio è sul 12-18. Troppo soft Novi che subisce in fisicità ed intensità: la difesa fa acqua e Acaja ne approfitta andando al riposo lungo con ben 38 punti segnati. Costantino ed Arbora portano punti alla causa ma il gap è in doppia cifra all'intervallo sul 28-38.

La pausa non giova ai padroni di casa che chiudono si le maglie difensive ma con in fase offensiva non trovano continuità. Acaja accusa la stanchezza e la bomba di Padula rida ossigeno ai suoi. Novi arriva sul -2 (46-48) ma come già successo nelle uscite precedenti spreca i possessi che cambierebbero l'inerzia dell'incontro. Alla terza sirena gli ospiti salvano il vantaggio sul 46-52.
Ultimo quarto ad alti ritmi sul parquet novese: Mondino continua ad arrivare al ferro con facilità mentre Novi deve costruire per trovare a tiri ad alta percentuale. L'equilibrio contraddistingue l'ultima franzione fino a 2 minuti dal termine. Novi è ad un soffio dall'impattare il punteggio sul 62-64 ma un sanguinoso fallo con gli ospiti in bonus e la successiva tripla tolgono il fiato alla rimonta dei gialli. Le bombe di Lenzi e Denegri si spengono sul ferro chiudendo il match. Punteggio finale sul 64-70 con grandi complimenti ad Acaja capace di condurre con lucidità per 40 minuti. Resta l'amaro in bocca a Pallacanestro Novi per aver sprecato un occasione d'oro di riscatto.


Pallacanestro Novi 1980  64
Acaja Basket Sc.            70


Novi : Scotto, Dario, Viani, Gattorna, Fallabrino, Arbora, Lenzi, Padula, Denegri, Cepollina, Albasini, Costantino. All Oliveri



Il weekend della palla a spicchi novese non sorride alle compagini senior visto la sconfitta della formazione Amatori Uisp Liguria: i gialli, targati Raviolpub, cedono di un solo punto nello scontro con Lokomotiv Zapata e salutano la post season. Note liete invece dal settore giovanile con le vittorie casalinghe degli Under 13 e Under 14 capaci di strappare gli scalpi rispettivamente di Moncalieri e Fortitudo Alessandria.
22/03/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus