Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Capriata d'Orba

Capriatese: due ''rossi'' e tre punti nel derby col Mornese

Nel 2 a 1 ottenuto dalla Capriatese fra le mura amiche c'è tutta la voglia dei gialloverdi di tornare a ridosso della capolista Sexadium, che non è andata oltre il pareggio sul campo di Cassine. Ok la Pro Molare con Pastorino
CAPRIATA D'ORBA - Una vittoria porta sempre morale e fiducia. Specialmente se quel successo arriva in un derby (contro il Mornese), giocando nell'ultimo quarto d'ora in nove contro undici. Nel 2 a 1 ottenuto dalla Capriatese fra le mura amiche c'è tutta la voglia dei gialloverdi di tornare a ridosso della capolista Sexadium, che non è andata oltre il pareggio sul campo di Cassine. Ora sono "solo" quattro i punti che dividono Bruno e compagni dalla capolista, mentre i viola - autori di una prestazione più che sufficiente - vedono allontanarsi nuovamente i play-off. Ospiti più in palla nei primi dieci minuti, con i "pesi piuma" Lettieri e Andrea Rossi costantemente in pressing su una retroguardia locale in emergenza, con Ferrarese (centrocampista) schierato centrale di difesa a fianco di Ferrari. Sul fronte opposto la Capriatese è riuscita a primeggiare nel possesso palla, anche se il vantaggio è arrivato al 20' su un calcio da fermo. Palla sulla trequarti campo dove, da posizione centrale, Arsenie ha toccato di lato verso Panariello, che ha battuto a rete con un destro potente che si è infilato appena sotto la traversa. Il centrocampista ha effettuato appena un passo in avanti per poi scagliare la sfera verso la porta con un tiro ad incrociare terminato alla destra dell'incolpevole Russo.

Anzi, il numero uno viola si è superato poco dopo, quando Arsenie ha puntato tutto sulla precisione: gran botta indirizzata verso l'incrocio dei pali, smanacciata in corner con il braccio di richiamo per l'estremo difensore. Più vivace la ripresa, che si apre con la traversa colta dal "solito" Arsenie. Su una bella incursione dalla destra, si ripropone la sfida con Russo, che tocca e manda la palla sulla traversa, poi Malvasi spazza. Tanta corsa per il Mornese, che ha mostrato un'invidiabile condizione atletica, ma in avanti è mancato il tocco decisivo per mandare in porta gli attaccanti. Neppure la superiorità numerica acquisita all'ora di gioco (rosso diretto per Panariello) ha permesso ai viola di tornare in partita. Fuori anche Montalbano (doppio giallo), poi ci pensa Arsenie in contropiede - su un "auto-assist" con colpo di testa e scatto a bruciare la retroguardia ospite - a chiudere i conti. Vale solo per le statistiche il 2 a 1 messo a segno in pieno recupero da Gabriele Mazzarello. "E' stata una bella partita, equilibrata - ha dichiarato a fine gara mister Samir Ajjor (Capriatese) -. Noi abbiamo fatto qualcosa di più a livello di possesso di palla, poi la squadra si è dimostrata matura con la doppia inferiorità numerica". "Complimenti a loro - sintetizza il dirigente Matteo Mazzarello (Mornese) - quando vinci in nove contro undici vuol dire che hai meritato. E' stato un match più spigoloso delle altre volte, in questo momento la Capriatese resta superiore a noi". Successo anche per la Pro Molare, che si allontana dalla zona calda della classifica grazie all'uno a zero inflitto al Comunale alla Vignolese: decide Pastorino. 
18/02/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus