Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Faustino racconta il papà Campionissimo, aspettando il centenario

Come ogni anno il 2 gennaio al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure si celebra il ricordo di Fausto Coppi. Per l'occasione il figlio Faustino presenterà il proprio libro, dedicato alla figura di Coppi come uomo e padre. E per il 2019, centenario della nascita dell'Airone, in programma anche la costituzione di un comitato d'onore
NOVI LIGURE – Come ogni anno, il 2 gennaio si rinnova l’omaggio a uno dei più grandi talenti che lo sport abbia mai conosciuto, il Campionissimo Fausto Coppi. L’anniversario della morte del celebre corridore suscita sempre forti emozioni e nel giorno della sua scomparsa, avvenuta il 2 gennaio 1960, si rievocano le sue gesta, il cui ricordo è ancora vivo e presente.

Il suo paese natale, Castellania, insieme a Novi Ligure con il Museo dei Campionissimi, rendono omaggio al grande ciclista italiano di tutti i tempi: dopodomani, martedì 2 gennaio 2018, al mattino si inizierà nella chiesetta di Castellania, dove verrà celebrata la consueta messa in suffragio di Fausto Coppi e nel pomeriggio si proseguirà al Museo dei Campionissimi di Novi, dove alle 16.00 Faustino Coppi e Salvatore Lombardo presenteranno il libro “Un’altra storia di Fausto Coppi – Lettere di un figlio a suo padre”.
Si tratta di un’opera biografica unica sull’indimenticabile campione: i racconti diretti del figlio Faustino – scritti insieme a Salvatore Lombardo – e l’esclusivo materiale fotografico di famiglia offrono un’immagine inedita di Fausto Coppi, come uomo e come padre.

Al termine della presentazione del libro i visitatori saranno accompagnati, per una visita guidata gratuita per l’occasione, nelle sale espositive del Museo dove è stata allestita la mostra “Bike Passion. Dagli Album Campari una storia a due ruote” prodotta da Galleria Campari a cura di Marina Mojana e Fabrizio Confalonieri: un viaggio che racconta il legame tra Campari e il mondo del ciclismo. Le immagini ripercorrono l’arco temporale dagli anni Trenta agli anni Sessanta, in cui il marchio Campari ha seguito come sponsor delle grandi manifestazioni ciclistiche campioni del calibro di Coppi, Girardengo, Cinelli, Moser, Anquetil, Baldini, Gaul, Magni. Alle fotografie d’epoca si affiancano le grafiche pubblicitarie degli anni Cinquanta e Sessanta e otto tavole originali di Ugo Mochi che si divertì a illustrare l’evoluzione della bici. La mostra sarà visitabile fino al 18 febbraio nei consueti orari di apertura del Museo (venerdì dalle 15.00 alle 19.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00).

Il 2 gennaio darà anche avvio a un fitto calendario di incontri in vista del 2019, anno in cui ricorrerà il centenario della nascita di Coppi. Il 2 gennaio, in occasione della presentazione del libro, il sindaco di Novi Ligure Rocchino Muliere ufficializzerà una proposta di logo e l’intenzione di istituire il Comitato d’Onore “Coppi 2019”.

Foto: Faustino Coppi ripreso da una troupe televisiva al Museo dei Campionissimi.
31/12/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus