Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Molare

Derby ''pirotecnico'' alla Capriatese, Mornese ok di misura

Un derby dalle mille emozioni quello del "Comunale" fra la Pro Molare ed i ragazzi di mister Samir Ajjor, che grazie a questo risultato si mantengono a sei lunghezze dalla Novese (attuale sfidante in vista dei play-off).
MOLARE - Escono entrambe a testa alta, ma solo la Capriatese con il bottino pieno al termine di 90 minuti vissuti intensamente. Un derby dalle mille emozioni quello del "Comunale" fra la Pro Molare ed i ragazzi di mister Samir Ajjor, che grazie a questo risultato si mantengono a sei lunghezze dalla Novese (attuale sfidante in vista dei play-off). Partenza sprint dei padroni di casa, passati in vantaggio al 5' grazie al calcio di rigore conquistato e trasformato da Giannichedda. Nemmeno il tempo di esultare che due minuti più tardi Geretto, schierato al centro di un tridente offensivo composto anche da Sorbino e Dionello, incorna un cross proveniente dalla sinistra e lo spedisce appena sotto la traversa. Poco dopo gli ospiti hanno reclamato un penalty per l'atterramento in area di Zunino, poi sono riusciti a mettere la freccia al 20' con Sorbino, che ha vinto un contrasto sulla fascia sinistra e si è involato verso la porta difesa da Piana, dribblato prima di depositare la palla in rete.

Nel finale di tempo, su una punizione battuta dalla trequarti, Geretto - ben appostato sul secondo palo - ha fatto la sponda per Zunino, libero a centro area per il tap-in vincente. Nella ripresa mister Mario Albertelli ha inserito Badino al posto di Pastorino, con Luca Albertelli lasciato come unico terminale offensivo. Pro Molare di nuovo in partita al 50', con la sforbiciata di Gioia su un calcio d'angolo a favore dei giallorossi respinta corta da Fiori e toccata sottoporta da Albertelli. Incassata la botta, la Capriatese ha risposto con Panariello (al 54'). Ma nella mezz'ora finale gli ospiti hanno puntato soprattutto sulla difesa del risultato, con Sorbino, Dionello e poi Rovella chiamati a chiudere la partita in contropiede. Paradossalmente, su una palla persa a centrocampo, Giannichedda ha riportato sotto i padroni di casa (palo di Badino e tocca facile del numero dieci giallorosso), poi ai locali è mancato il colpo di reni decisivo per il pareggio. 

E' bastata una rete di Andreacchio, invece, al Mornese per togliersi definitivamente dai guai. Una vittoria di misura contro una diretta concorrente che resta sospesa fra la pancia del gruppo e le tre formazioni ancora a rischio retrocessione. Con il successo ottenuto sul campo della Polisportiva Frugarolese, i ragazzi di mister Massimiliano D'Este hanno allungato ulteriormente il vantaggio sulle ultime della classe. Grazie a questo risultato i viola sono riusciti a raggiungere e superare la Pro Molare e, dall'alto dei 26 punti conquistati finora, potranno difendere dieci lunghezze di vantaggio sulla Vignolese, penultima, da qui alla fine del torneo. Era quasi un obbligo conquistare punti in questo scontro diretto, visto che già domenica prossima il calendario metterà di fronte a Campi e soci quella Novese candidata al successo finale. 
8/04/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione