Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Carrosio

L'estremo saluto a Persegona, l'imprenditore sempre in sella

Sarà dato nella sua Emilia l'estremo saluto a Tarcisio Persegona, il patron della Tre Colli di Carrosio. Grande appassionato della bicicletta, sponsorizzava squadre e manifestazioni ciclistiche. Il commosso ricordo dell'amico campione Francesco Moser
CARROSIO – Sarà dato in Emilia l’estremo saluto a Tarcisio Persegona, il patron della Tre Colli di Carrosio morto mercoledì alla soglia degli ottant’anni. L’imprenditore, originario di Noceto di Parma, sarà seppellito domani a Pieve di Cusignano, dove si svolgeranno i funerali. Da settembre era ricoverato in ospedale per un malore che lo aveva colpito durante un giro in bicicletta per le strade della sua regione d’origine.

Un legame inseparabile quello tra Persegona e le due ruote, nato fin da giovane. Con la sua azienda ha contribuito all’organizzazione di centinaia di gare sportive ed è stato sponsor di squadre come i professionisti di Team Androni e i dilettanti di Overall. «Doveva essere un grande finale di stagione, a Pasturana con il Ciclocross di San Martino dell’11 novembre, una giornata all’insegna dello sport autentico – scrivono i dirigenti di Overall, che domani saranno con tutta la squadra alle esequie – Non sarà così purtroppo, e il rettilineo d’arrivo non sarà addobbato dall’inconfondibile arco della Tre Colli, in segno di lutto per la scomparsa di Tarcisio, sponsor, tifoso e soprattutto amico di Overall».

Anche il campione Francesco Moser, grande amico di Persegona, lo ha ricordato commosso su Cycle Magazine: «Aveva questa mania del Gavia, non distante da casa mia, e così abbiamo iniziato a pedalare insieme su quella salita: l’ultima volta l’abbiamo fatta a ferragosto e come ogni volta era sempre una festa».

Da imprenditore, Persegona aveva portato la Tre Colli a Carrosio all’inizio degli anni Ottanta, nell’area dell’ex jutificio. Leader nella costruzione di oleodotti e gasdotti, nel corso degli anni ha dato lavoro a centinaia di persone tra dipendenti diretti e indotto. Con l’espansione al settore edilizio, Persegona si è anche occupato della costruzione dei centri commerciali di Serravalle.
9/11/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus