Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie D - girone A

Il Chieri non fa sconti: Castellazzo k.o.

I torinesi calano il poker in rimonta, Innocenti illude i biancoverdi che affondano in classifica. Salvezza sempre più complicata per l'undici di Merlo
CASTELLAZZO BORMIDA - Nessun miracolo di Natale a Castellazzo. Il Chieri schianta gli uomini di Merlo per 4-1, riportando bruscamente alla realtà la squadra di casa giusto in tempo per la pausa invernale, dopo i tre punti guadagnati nella scorsa giornata nella trasferta di Borgaro Torinese.

L’andamento della contesa nelle sue prime battute non fa certo immaginare il largo passivo in carico al Castellazzo alla sua conclusione, in quanto i biancoverdi riescono a scambiare colpo su colpo col valido avversario torinese. Di più, sono i padroni di casa a costruire le prime azioni importanti, contraddistinte dalla partecipazione nelle stesse di Innocenti. È proprio lui a sbloccare il risultato in favore dei suoi, sfruttando un bel suggerimento di Piana che lo lancia in porta, sia pure partendo da una sospetta posizione di fuorigioco.
La risposta del Chieri, però, non si fa attendere molto: i celesti attaccano per vie centrali, in particolare Tettamanti e Foglia danno vita a una pregevole triangolazione che porta quest’ultimo a battere Gaione. La parità ristabilita riattizza il fuoco che arde nel Chieri, le sue fiamme intimoriscono un po’ il Castellazzo, nonostante un suo innalzamento di baricentro superata la metà della frazione. A scottarsi di nuovo, infine, sono di nuovo i padroni di casa, il cui portiere Bertoglio compie 2 autentici miracoli su brevi ribattute in area piccola, non su quella del solito Foglia al 44’.

Un fisiologico calo di pressione nella ripresa non gli impedisce agli ospiti di trovare la terza rete già nelle prime battute, grazie ad una conclusione di D’Iglio che arriva alla desiderata destinazione con l’aiuto di alcune deviazioni. Con l'entusiasmo sotto le scarpe, gli uomini di Merlo avrebbero l'occasione giusta per sperare almeno in una rimonta, quando il direttore di gara espelle Campagna per proteste, ma non sarà così. Sepur in inferiorità numerica, il Chieri chiude definitivamente i giochi al 29’, al termine di una bella azione finalizzata da Di Lernia, prima di un finale di gara con nulla di importante da segnalare.


CASTELLAZZO-CHIERI 1-4
Reti: pt 6’ Innocenti, 11’ Foglia, 44’ Foglia; st 19’ D’Iglio, 29’ Di Lernia.

Castellazzo (4-3-1-2): Bertoglio 6; Cascio 6 (25’ st Cimino 6), Benabid 5.5, Rolandone 5.5, Robotti 6; Camussi 6, Limone 5.5 (1’ st Capece 6), Genocchio 6; Viscomi 5.5 (35’ st Bronchi ng); Innocenti 6, Piana 6. A disp. Gaione, Labano, Ecker, Guerci, De Bianchi, Molina. All. Merlo
Chieri (4-3-3): Benini 6; Campagna 5.5, Pautassi 6, Di Lernia 6.5, Ciapellano 6; Nije 6, Merkaj 5.5 (23’ st Venturello 6), D’Iglio 6.5 (44’ st Vergnano ng); Piraccini 6 (41’ st Casasanta ng), Tettamanti 6.5 (17’ st Della Valle 6), Foglia 7 (34’ st Kouakou ng). A disp. Santesso, Vernero, Sarao. All. Manzo

Arbitro: Croce di Novara 5

NOTE: Espulso Campagna (22' st) per proteste. Ammoniti Genocchio, Rolandone, Benabid, Capece, Viscomi e Ciapellano. Recupero: pt 1'; st 4'. Calci d'angolo: 4-2 per il Chieri. Spettatori circa 100
18/12/2017
Ezio Bruzzesi - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus