Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Prima Categoria

Il Trofarello infrange il sogno del Castelnuovo Belbo

I belbesi escono dal terreno di gioco consci di aver dato il massimo, al termine di una stagione esaltante e sempre condotta nelle prime posizioni di classifica, e salutati da un'autentica ovazione da parte del pubblico di casa
CASTELNUOVO BELBO - Finisce contro il Trofarello, il sogno Promozione del Castelnuovo Belbo, battuto 2-3 sul proprio campo nella semifinale playoff di Prima Categoria. I belbesi, però, escono dal terreno di gioco consci di aver dato il massimo, al termine di una stagione esaltante e sempre condotta nelle prime posizioni di classifica, e salutati da un'autentica ovazione da parte del pubblico di casa.

Sembrava che tutto potesse andare per il meglio, per i belbesi, che affrontavano la gara col vantaggio del campo e avendo a disposizione due risultati su tre (nei 120') visto il miglior piazzamento nella regular season, e oltre a questo si portavano anche in vantaggio per primi all'8', quando un cambio di gioco di Mighetti pescava Brusasco pronto a uncinare la sfera in area e superare De Biasio con un perfido tocco sotto. Sembra fatta. Invece siamo solo all'inizio: le urla di Mogliotti scuotono il Trofarello che contrattacca e pareggia al 16', grazie a un rigore concesso per fallo di Mazzeo su Aiello e trasformato di forza da Arlorio. Finale di tempo bellissimo, con chance da ambo le parti: nel Castelnuovo Belbo Lleschi è sottotono, ma Dickson di testa sfiora il 2-1; sull'altro fronte, un intervento un po' rude di Tartaglino fa arrabbiare Aiello che invoca, invano, il rigore.

Il destino della partita si compie a inizio ripresa: il Castelnuovo Belbo rientra in campo distratto e in sette minuti subisce un terrificante uno-due: al 3’ Milana in azione d'attacco tocca con la mano la sfera, l’arbitro non ravvisa la volontarietà e lo stesso Milana chiama alla grande risposta Gorani, che però nulla può sul successivo tiro vincente da pochi centimetri di Gatti per il 2-1. Passano appena quattro giri di lancette e la volata di Aiello trova a centroarea F.Bosco, smarcato e libero sul secondo palo di insaccare. Sotto 1-3 il Castelnuovo sembra perduto, ma l'incitamento del pubblico ne risveglia lo spirito combattivo. Musso gioca il tutto per tutto: dentro Lotta, quarta punta, accanto a Dickson, Corapi e Brusasco, e la gara si riapre a 6' dalla fine, quando proprio Lotta serve un assist al bacio per Sirb, che a pochi passi dalla porta sospinge di piatto in rete il 2-3, dando nuovo ossigeno ai belbesi. Assalto finale, tante emozioni, ma la porta del Trofarello non cede. In un'area intasata di uomini, è difficile trovare spiragli. Ci riesce (quasi) Brusasco, che però cincischia troppo al momento della conclusione finale. Niente supplementari: il sogno del Castelnuovo finisce al 90'. Ma il pubblico è tutto in piedi a salutare la squadra, artefice di una stagione fantastica.



CASTELNUOVO BELBO - TROFARELLO 2-3
Reti: pt 8’ Brusasco, 16’ rig. Arlorio; st 3’ Gatti, 7’ F.Bosco 39’ Sirb

Castelnuovo Belbo (4-3-3): Gorani 7; Tartaglino 6, Borriero 6 (43’st Poncino ng), Mazzeo 6 (30’st Lotta 6), Mighetti 6; Conta 6, Sirb 6.5, Lleschi 5.5 (17’st La Rocca 6); Brusasco 6.5, Corapi 5.5, Dickson 5.5. A disp: Giordano, Marasco, Rivata. All: Musso

Trofarello (4-4-2): De Biasio 6; Clari 6, Grandi 6, Milana 6.5, Arlorio 6.5; Allasia 6 (17’st Pezzano 6), Gatti 6.5, F.Bosco 6.5, Romano 6.5; La Morte 7, Aiello 7 (30’st Drazza ng). A disp: Lo Preiato, Rosso, Tosatto, A.Bosco, Tartaglia. All: Mogliotti Arbitro: Ottino di Ivrea 5 Note: Ammoniti: Conta, Borriero, Sirb, Arlorio, Allasia, La Morte. Recupero: 1’pt, 3’st
30/05/2016
Ezio Bruzzesi - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus