Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

La Novese paga dazio con Perugia. Intanto si profila un accordo con l'Alessandria

La Novese perde 6-2 in casa con il Grifo Perugia, ma la sconfitta è (quasi) indolore. Tiene banco intanto l'accordo fra la società del presidente Saccone e l'Alessandria di Di Masi in forza del quale il prossimo anno la società novese entrerà nell'orbita di quella Grigia
NOVI LIGURE - La Novese perde 6-2 in casa con il Grifo Perugia e dice addio probabilmente alla serie B nazionale ma è un addio indolore perché la nuova riforma dei campionati che è in dirittura d’arrivo ed approvata dai vertici federali ha ridisegnato il calcio in rosa prevedendo tre campionati di professionisti, alla stregua di quello maschile con una serie A, una B e una C, la categoria dove militerà l’anno prossimo la squadra biancoceleste.

Nella sconfitta col Grifo Perugia, inattesa e inaspettata c’è un mix di stanchezza e giornata storta di un gruppo a cui non si può ovviamente imputare nulla se non la classica giornata storta che come l’anno passato ha compromesso il traguardo finale ma quello di quest’ano era particolarmente impegnativo perché la Lavagnese terza non perde un colpo anche se in realtà le tigulline domenica hanno impattato sulla Lucchese 1-1. Col Perugia, Novese mai in partita e reti della bandiera di Accoliti nel primo tempo e Levis su rigore nella ripresa dopo che l’attaccante aveva fallito un altro penalty. Prossimo turno con la Novese di scena a Pisa con la cenerentola del girone e con la Lavagnese ferma per riposo pronosticato.

Tiene banco intanto l’accordo fra la società del presidente Saccone e l’Alessandria di Di Masi in forza del quale il prossimo anno la società novese entrerà nell’orbita di quella Grigia, un po’ come accade ad altre società in rosa. Nessuno sa con certezza cosa possa accadere: nel silenzio delle due società, c’è chi ipotizza che l’anno prossimo la Novese continuerà a chiamarsi così e continuerà a giocare a Novi mentre altri ipotizzano un trasferimento di nome e di luogo ad Alessandria per dare vita a un club che giocherà coi colori grigioneri. La terza ipotesi racconta di una Novese che il prossimo anno abbinerà al so nome quello del club maschile di riferimento e che per almeno un’altra stagione affronterà le partite casalinghe all Girardengo.
17/04/2018
Maurizio Iappini - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus