Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Ovadese Silvanese: Barbato è l'uomo di Coppa

Il giovane attaccante bissa la rete della gara di andata. Con il Venaria finisce 1-1, risultato che assicura il passaggio del turno. Domenica arriva il Calliano. In Seconda Pro Molare contro la capolista
OVADA - Un 1-1 sofferto contro un’avversaria ben decisa a ribaltare la sconfitta dell’andata. L’Ovadese Silvanese è in semifinale di Coppa Piemonte. Un risultato che rende ancora più positiva la stagione disputata fino a questo momento. Contro il Venaria Reale che viaggia deciso ai vertici del Girone C della Prima Categoria mister Vennarucci ha schierato una formazione molto simile alla migliore. Tornano dal primo minuto Mezzanotte e Mossetti. Solo l’attacco è rivisto con l’inserimento di Barbato vicino a Chillè.  La prima emozione al 10’ quando Oddone nel tentativo di rinviare di testa in tuffo, tocca la palla con le mani: il rigore battuto da Dosio è sventato Gallo con l’allontanamento definitivo dello stesso Oddone. Al 15’ Chillè si libera del centrale difensivo e davanti al portiere Celozzi si fa ribattere la conclusione.  Al 35’  Di Bari è solo in area in posizione leggermente angolata; al momento di concludere l’attaccante però inciampa vanificando l’occasione.

Nella ripresa aumenta l’intensità del Venaria con l’Ovadese Silvanese che non ha il controllo del centro campo. La squadra torinese conclude più volte verso la porta difesa da Gallo. Al 20’ il vantaggio ospite: Pasquale calcia in area una punizione, svetta Dosio che di testa insacca. Il Venaria schiaccia, ma al 39’ Federico Perfumo ruba palla a centrocampo e il lancio da destra a sinistra trova Barbato che con un preciso diagonale batte Celozzi alla sua sinistra. Si fa male Gallo, rilevato dal giovane Cipollina che nel recupero devia con la punta delle dita un colpo di testa di Esposito. Domenica sfida di campionato col Calliano.  


In Seconda sono le ultime due della classe a fare visita rispettivamente al Mornese e alla Capriatese. Trasferta con alto coefficiente di difficoltà per la Pro Molare, chiamata all'impresa sul campo del Sexadium. I giallorossi di mister Mario Albertelli, reduci dal convincente successo sul campo del Garbagna, proveranno a fare punti contro la corazzata alessandrina, attualmente in corsa per il successo finale insieme allo Spinetta Marengo e alla Novese. Con la vittoria di domenica scorsa, Albertelli e soci possono guardare al futuro con più ottimismo, senza particolari pressioni dovute alla classifica. Tenterà di replicare quanto di buono fatto dai molaresi nell'ultimo turno di campionato anche la Capriatese, che attende il Garbagna al Maccagno. I tortonesi, sempre più vicini alla retrocessione in Terza categoria, dovranno vedersela con una formazione che ambisce ancora ai play-off, nonostante un periodo storto che ha allontanato dal trio di testa i ragazzi di mister Samir Ajjor. Servirà un colpo di reni nell'ultimo mese e mezzo, con la trasferta sul campo del Sexadium ancora da disputare, per non terminare la stagiona anzitempo, nel secondo fine settimana di maggio (senza disputare gli spareggi per la promozione). Sfida salvezza, infine, a Mornese, con i padroni di casa che sfideranno la Vignolese. Una sconfitta degli uomini di mister D'Este rimetterebbe tutto in discussione, con i viola che hanno un bottino di otto punti da difendere sugli avversari, penultimi del girone.  


1/03/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus