Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Capriata d'Orba

Poker Capriatese, buon pareggio per il Mornese

Tutto facile per i ragazzi di mister Samir Ajjor contro il fanalino di coda Garbagna. Muovono la classifica i viola nello scontro diretto con la Vignolese, mentre il Sexadium fa festa nella ripresa contro la Pro Molare
CAPRIATA D'ORBA - Tutto facile per la Capriatese contro il fanalino di coda Garbagna. Al Maccagno i gialloverdi sono tornati al successo grazie alla tripletta messa a segno da Panariello, che ha contribuito in maniera significativa al 4 a 1 finale. Locali avanti già al 3' grazie alla prima rete di giornata del centrocampista, che ha effettuato un cross verso il centro dell'area "spedito" in rete dal tocco di un difensore ospite. Rispetto alle ultime uscite, quando i ragazzi di mister Samir Ajjor sono scesi in campo con il piglio giusto ma hanno faticato a sbloccare il risultato, ieri il primo tempo si è concluso con un doppio vantaggio dei padroni di casa (Sorbino al 15' per il 2 a 0). L'unica nota storta di giornata porta la firma di Lenzi che, al 5' della ripresa, ha trasformato un calcio di rigore concesso dal signor Marco Arfini della sezione di Alessandria. Stessa freddezza mostrata poco dopo da Panariello, che dagli undici metri ha portato il match sul 3 a 1. Finale in discesa, con il mattatore di giornata a segno per la terzo volta a un quarto d'ora dalla fine. Detto che si tratta di un risultato positivo per i gialloverdi, apparsi sfiduciati a più riprese a causa di un periodo non particolarmente fortunato, va detto che la migliore notizia per Fiori e compagni è arrivata da Casalcermelli, dove la formazione di casa ha battuto la Novese, ora distante sei punti. Difficile immaginare un aggancio, mentre ora è possibile sperare quantomeno di strappare un pass per la prima fase dei play-off. "Con il gol segnato dopo due minuti, la partita si è messa abbastanza in discesa - ha dichiarato a fine gara mister Samir Ajjor -. L'idea di aver vinto oggi dovrebbe farci respirare un po', ora possiamo affrontare il derby (con la Pro Molare) e il Sexadium con un altro spirito". 

Proverà a riscattarsi nel derby di domenica prossima la Pro Molare, che archivia la giornata di campionato con il 3 a 0 rimediato sul campo del Sexadium. Dopo un primo tempo concluso in perfetto equilibrio, con la sola espulsione di Ouhenna a macchiare la bella prestazione dei giallorossi, nella ripresa gli alessandrini si sono scatenati e hanno portato a casa tre punti fondamentalli per la lotta verso il titolo. Padroni di casa avanti al 48' con Fofana. Nonostante l'inferiorità numerica, i ragazzi di mister Mario Albertelli sono riusciti a tenere bene il campo, lasciando qualche sporadica occasione a Giordano. Solo al 69' il muro è crollato definitivamente, con Fofana che ha di fatto chiuso i giochi anzitempo. Il tris porta la firma di Kouadio (79°).

Frutta un punto al Mornese il pareggio ottenuto fra le mura amiche nello scontro diretto contro la Vignolese. Un botta e risposta fra Lettieri (a segno su calcio di rigore) e Alberobello, che di fatto non cambia niente nella corsa verso la salvezza delle due squadre. Il bicchiere mezzo pieno dice che adesso, anche grazie ai risultati degli altri campi, i ragazzi di mister Massimiliano D'Este potranno amministrare un vantaggio di sette punti sulla penultima della classifica, con il G3 Real Novi a fare da "cuscino" fra le due squadre. La metà mezza vuota, inevitabilmente, è prodotta dall'occasione persa per Campi e soci, che avrebbero potuto scrivere la parola "fine" con largo anticipo, se non altro per allentare un po' la pressione di un campionato nato male e con l'unico obiettivo rimasto ancora in discussione. 
1/04/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus