Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Promozione - girone D

HSL, ad Arquata ancora un pareggio

Un gol annullato, un legno per parte e l'espulsione di Russo per doppia ammonizione movimentano lo 0-0 finale

ARQUATA SCRIVIA - Volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, l'HSL Derthona ora è primo in solitaria con un punto di vantaggio sul San Mauro e due sulla CBS; volendo vedere la parte mezza vuota, l'ultima vittoria esterna risale ormai al girone di andata e la flessione di risultati e di punti rispetto alle prime tre gare del campionato cinque mesi fa è evidente: toccherà a mister Pellegrini farsi delle domande e darsi delle risposte su cosa non va in un attacco che improvvisamente - goleada contro il derelitto Rapid Torino a parte - si è scoperto sterile.

Complimenti all'Arquatese, che gioca una gara gagliarda per nulla intimorita dal blasone e dal tifo avversario e va addirittura in gol subito ad inizio partita con Firpo che si vede però annullare la rete per un fuorigioco apparso molto discutibile. Il buon inizio dei biancoazzurri di Paveto aveva portato anche ad una traversa di Soncini che da metà campo aveva provato a sorprendere Decarolis fuori dai pali, poi viene fuori l'HSL Derthona che sul fondo pesante arranca un po' ma riesce a rendersi pericoloso più volte per il vantaggio: Mazzaro chiama Torre all'intervento su una fucilata dal limite dell'area, Merlano solo davanti all'estremo difensore avversario carica il sinistro ma pareggia solo il conto dei legni ed infine Torre deve superarsi su un colpo di testa di Russo da piazzato al 37' e su una mezza rovesciata ancora di Merlano proprio nel finale di tempo.

La ripresa fra freddo, terreno pesante e stanchezza vede l'HSL calare progressivamente di intensità e l'Arquatese sorniona attendere il momento giusto per colpire con la velocità di Motta sulla fascia: gli ospiti rimangono in dieci quando bomber Russo cerca un calcio di rigore e rimedia un cartellino giallo forse eccessivo per simulazione, Tavella nel finale con un gran colpo di testa sfiora il colpaccio ma sarebbe stato troppo. Il punto tutto sommato fa comodo ad entrambe le formazioni che muovono un passetto avanti verso i rispettivi obiettivi stagionali e guardano agli incontri di domenica quando al "Garrone" arriverà il Cenisia mentre i tortonesi saranno di scena sul campo della pericolante Santa Rita.

 
14/02/2019
Fabrizio Merlo - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà